23 Novembre 2008 - Milano, 1 MGA system - Day E-mail

Il 23 novembre 2008 si è svolto a Milano, presso il prestigioso Centro Francesco Conti di C.so Como 15, il 1° MGA system –Day organizzato dal M° Ben. Giorgio Ciampi, VII dan Judo e dal M°. Giuseppe Locantore VI dan Judo.
Allo Stage hanno partecipato circa quaranta tecnici di diverse arti marziali oltre ad alcuni professionisti (Dottori in medicina, Direttori di banca, Commercialisti etc.)  che praticano l’autodifesa per la propria sicurezza personale.
I temi trattati, di ordine tecnico e giuridico, sono stati molto apprezzati dai partecipanti.

L’organizzazione dello Stage è stata l’occasione per rivedere insieme i due maestri che da più lungo tempo, in Italia, si dedicano allo studio dell’autodifesa e della difesa personale.
Interesse nato per motivi professionali nel 1968 presso il 3° Reparto Celere della Polizia di Milano dove ambedue svolgevano servizio e che poi, attraverso un continuo confronto tecnico che si è perfezionato negli anni ed ha portato alla realizzazione di importanti progetti in materia.
Infatti, nel 1987 hanno realizzato insieme ad altri due maestri di Judo e ad alcuni istruttori della Polizia di Stato un metodo di addestramento per gli operatori di polizia che il M° Locantore ha codificato e denominato PSD (Policemen’s Selfdefence Do).
Utilizzando la stessa costruzione tecnica di PSD, il M° Locantore, nel 1999, ha codificato il metodo MGA che oggi viene insegnato nella FIJLKAM e successivamente ed in tempi diversi, dopo che i due maestri hanno interrotto la loro collaborazione con la citata Federazione, si è sviluppato prima il MAP (Metodo Autodifesa Programmato) a cura del M° Ciampi e successivamente MGA system da parte del M° Locantore.
Il M° Ciampi attualmente opera in ambito CSEN mentre il M° Locantore, ricopre l’incarico di Responsabile del Settore Difesa Personale dell’AICS.
Sia pure attraverso percorsi diversi, lo studio dei due maestri si è rivolto all’applicazione delle arti marziali all’autodifesa ed alla difesa personale intesa in modo meno sportivo e più reale, proprio per venire incontro alle esigenze dei cittadini o di particolari categorie di lavoratori a rischio.
Le tecniche proposte, in ambedue i casi, non sono finalizzate all’apprendimento di tecniche di combattimento ma alla possibilità di ridurre i rischi e di non subire passivamente le aggressioni.
Nell’applicazione di MGA system alle esigenze di particolari categorie di lavoratori, il metodo viene proposto per fornire ai destinatari tutti quei suggerimenti utili per garantire la loro sicurezza sul lavoro.
I due maestri, dopo un inizio in comune e dopo un breve periodo durante il quale hanno percorso la Via dell’autodifesa seguendo due sentieri diversi (i sentieri sono tanti ma tutti conducono alla vetta), hanno iniziato nuovamente a confrontare le loro esperienze per un miglioramento costante dei metodi che insegnano.

Visualizza le foto dell'evento

Leggi l'articolo su Autodifesa.net

 
< Prec.   Pros. >